Per decorare dolci d’effetto, perfetti per i compleanni dei più piccoli oppure per festeggiare eventi a tema, utilizzare coloranti alimentari per colorare squisite torte o deliziosi cupcakesè la scelta ideale. Colorati e semplici da miscelare ai vari composti, i coloranti per dolci sono perfetti per dare un tocco allegro e originale alle preparazioni dolciarie. Tuttavia, cosa sono i coloranti alimentari e come fare per scegliere quello giusto per le diverse preparazioni? Ecco alcuni consigli utili per guidarvi in questa scelta.

Coloranti alimentari: cosa sono e come si usano?

I coloranti alimentari sono delle sostanze organiche, molto utilizzati dai cake designer, per dare colore sia agli impasti che alle creme, oppure per creare delicate sfumature di colore, per rendere maggiormente realistiche le creazioni in pasta di zucchero. Non avendo alcuna proprietà nutritiva, i coloranti alimentari per dolci sono perfetti da aggiungere ad ogni preparazione, per rendere i dolci appetitosi senza, però, modificarne le caratteristiche del composto al quale saranno aggiunti.

Esistono diversi tipi di colori alimentari, ideati appositamente per adattarsi alle diverse consistenze dei prodotti. Tuttavia, come si usano i coloranti alimentari? In genere, è sufficiente utilizzare delle piccole quantità di prodotto - che sia liquido, in gel o in polvere - e miscelarlo alle creme per la farcitura o la decorazione e agli impasti: maggiore sarà la quantità di prodotto che utilizzerete, più alta sarà la pigmentazione del colore che otterrete. Tuttavia, non dimenticate di scegliere il tipo giusto di colorante alimentare: vediamo, quindi, come usare i coloranti alimentari liquidi, in polvere, in gel e in pasta, per ottenere un risultato perfetto.

Coloranti alimentari in polvere: per creme, glasse o marzapane

Come usare i coloranti alimentari in polvere e per quali composti è indicato il loro utilizzo? Innanzitutto, trattandosi di un prodotto in polvere, questi coloranti per dolci sono perfetti per conferire tocco di colore tenue alle preparazioni, poiché non eccessivamente pigmentati. Vi basterà, infatti, scegliere il colore che più preferite e aggiungere una piccola quantità di prodotto all’interno dei composti. I coloranti alimentari in polvere si possono, inoltre, utilizzare sia puri che diluiti con acqua o alcool etilico e sono perfetti per colorare glasse e creme o anche composti a base di pasta di mandorle, come per esempio i macarons, e di marzapane.

Coloranti alimentari liquidi: come usarli al meglio

Invece, per quali composti è opportuno usare coloranti alimentari liquidi? Sicuramente questa tipologia di coloranti per dolci si adatta maggiormente alla decorazione di creme come la crema al burro o anche i frosting per cupcakes. Inoltre, essendo idrosolubili e liposolubili, i coloranti alimentari liquidi, sono perfetti per colorare il cioccolato e composti a base grassa - come la panna montata o mousse a base di formaggio fresco.

Per utilizzare al meglio questi colori per dolci, però, è importante dosarli con parsimonia in quanto, un utilizzo eccessivo del prodotto, potrebbe alterare la consistenza delle creme, rendendole troppo liquide e impossibili da utilizzare per la decorazione.

Coloranti alimentari in gel o in pasta: quali sono le differenze?

Per quanto riguarda, infine, i coloranti in gel o in pasta, è opportuno evidenziare di essi alcune differenze. Il colorante alimentare in gel possiede una consistenza a metà tra liquida e solida ed è perfetta da miscelare a composti montati - come la panna o gli albumi d’uovo - in quanto non ne altera la consistenza.

I coloranti alimentari in pasta, invece, hanno una consistenza compatta e i colori sono particolarmente saturi. Perfetti per colorare la pasta di zucchero o per ottenere sfumature inedite e originali, i coloranti alimentari in pasta sono l’ideale per chi necessita colorazioni vivide e brillanti. Attenzione, però, se optate per la scelta di questo tipo di colorante: i coloranti alimentari in pasta richiedono tempi più lunghi per la lavorazione perché, per far sì che si amalgamino perfettamente al composto, è necessario farli assorbire bene, in modo tale da conferire ad esso un colore omogeneo e intenso.


Dunque, ora che sapete tutto sui coloranti alimentari e cosa fare per utilizzarli al meglio, non vi resta che mettervi all’opera. Con un pizzico di fantasia e manualità, otterrete dolci colorati e d’effetto, che allieteranno gli occhi e il palato di tutti.